Versace: un altro pezzo del Made in Italy diventa americano

Condividi su Facebook

Moda
Pubblicato il 25-09-2018 da Redazione
versace
Versace viene acquisita dall'americana Michael Kors Limited Holding per 2,12 miliardi di dollari.

Dopo giorni di rumors e news incerte, è ormai ufficiale: Versace entra a far parte del gruppo americano Michael Kors. I nostri marchi, è certo, piacciono molto all'estero, e ora con Versace, se ne va un altro pezzo del nostro Made in Italy. Ma scopriamo i dettagli dell'accordo.

Michaele Kors acquista Versace: l'accordo

La società a stelle e strisce, ha siglato l'accordo questa mattina, chiudendo l'affare per 2,12 miliardi di dollari, circa 1,83 miliardi di euro, non senza scaturire reazioni contrastanti e conseguenze inevitabili.

La Michael Kors Holdings Limited, si tramuterà nella Capri Holdings Limited, nome che, come spiega la società americana, è ispirato «alla leggendaria isola che è stata a lungo riconosciuta con destinazione iconica, glamour e di lusso». Sarà proprietaria della totalità delle azioni della Gianni Versace Spa, oltre che dei marchi Michael Kors e Jimmy Choo, altro acquisto recente della Holding newyorkese. Inoltre la famiglia Versace, da quanto comunicato, reinvestirà parte di quanto incassato dalla vendita, nella nuova Capri Holdings Limited.

Allegra diventa consulente, mentre Donatella Versace continuerà ad essere direttore creativo del marchio di lusso. «Lo stile iconico di Donatella è al centro dell’estetica stilistica di Versace. Sono entusiasta di avere l’opportunità di lavorare con lei al prossimo capitolo della crescita di Versace». Queste le parole di John D.Idol, presidente e Ceo di Michael Kors. «Il management di Versace continuerà a essere guidato dal Ceo Jonathan Akeroyd, che è stato un partner strumentale di Donatella nel promuovere la crescita e il successo di Versace in tutto il mondo», ha aggiunto Idol.

La acquisizione di Versace è "una pietra miliare" per il Gruppo e «riteniamo che la forza dei marchi Michael Kors e Jimmy Choo» oltre all'ingresso di Versace ci mettano nella posizione di avere anni di crescita di fatturato e utili".

Versace è americana: parla la famiglia Versace

famiglia versace
Le parole della famiglia Versace sono chiare: Santo, Sara e Donatella esprimono con entusiasmo l'unione al gruppo americano guidato da John Idol.

È questo il messaggio dei Versace che esce dal comunicato ufficiale. «Santo, Allegra e io siamo consapevoli che questo prossimo passo consentirà a Versace di raggiungere il suo pieno potenziale. Siamo tutti molto eccitati di unirci al gruppo guidato da John Idol, che ho sempre ammirato come un leader visionario ma anche forte e appassionato. Riteniamo che essere parte di questo gruppo sia essenziale per il successo nel lungo termine di Versace» - queste le parole della stilista Donatella Versace.

«Questo è un momento molto eccitante per Versace. Sono passati più di vent'anni da quando ho preso in mano la società insieme a mio fratello Santo e mia figlia Allegra. Sono orgogliosa che Versace resti molto forte sia nel fashion che nella cultura moderna», afferma Donatella. «Versace - aggiunge - non è solo sinonimo del suo stile iconico e inimitabile, ma anche dell'essere inclusivi e di abbracciare la diversità, come pure di permettere alle persone di esprimere loro stesse». Affermando che la cessione è la strada giusta per Versace, Donatella assicura che «la mia passione non è mai stata più forte. Questo è un tempo perfetto per la nostra società, che mette la creatività e l'innovazione al centro di tutte le sue azioni, per crescere».